Utilizzo del blindaggio scavi


 

Quando è richiesto il blindaggio scavi e a che cosa serve?

Sicurezza dello scavo

Scavi non armati costituiscono un pericolo per gli addetti: essere sepolti in uno scavo va paragonato ad essere sepolti sotto una valanga. Per questo motivo il legislatore prescrive un’armatura continua se lo scavo non è eseguibile a scarpata. Al riguardo vanno utilizzati solo quei sistemi di blindaggio approvati dagli enti preposti alla sicurezza nei cantieri edili e stradali.

Il blindaggio scavi prodotto da SBH sono di elevata qualità con margini di sicurezza più che sufficienti per qualsiasi tipo di lavorazione in profondità. Il blindaggio scavi deve non solo garantire la sicurezza negli scavi, ma anche assicurare la stabilità del terreno circostante, dove possono esserci sia edifici, che strade e/o ferrovie. Per soddisfare anche a questo compito il blindaggio scavi deve essere molto robusto. Nel caso però di scavi con difficoltà elevate (strade trafficate, presenza di acqua di falda), raccomandiamo l’apporto del nostro Ufficio Tecnico in merito al controllo statico delle operazioni di blindaggio nello scavo.

blindaggio scavi utilizzo
blindaggio scavi utilizzo

Blindaggio scavi a grande superficie

Un sistema di lavoro economico

Un’incidenza notevole dei costi del cantiere va la voce relativa al blindaggio scavi, che poi non è altro che un’armatura provvisoria. Questa spesa porta sia ad una grossa pressione da parte della concorrenza, che ad una compressione dei tempi di lavoro. L’armatura dello scavo fatta in legno non viene più utilizzata in modo sistematico, ma solo per tamponare alcuni punti critici, come il passaggio di tubi presenti nello scavo. Quest’operazione comunque si può anche fare più economicamente con i nostri box con pannelli portapalancole.

Il blindaggio scavi, in considerazione dei costi elevati della messa in opera, va fatto il più possibile con blindaggio a grande superficie. La SBH produce blindaggi per scavi profondi fino a circa 10,0 m. In caso di terreni consistenti, il blindaggio può essere posto in opera premontato nello scavo già fatto. Si esegue il montaggio dei pannelli e dei relativi sbadacchi una sola volta con una operazione rapida e semplice, dovendo inserire gli spinotti dentro gli sbadacchi delle apposite guide
dei pannelli: non occorrono bulloni di collegamento.

Il box di blindaggio scavi premontato viene così calato nello scavo già pronto, per il recupero del box, basta tirarlo su e porlo sul bordo scavo. In caso di terreni inconsistenti, il blindaggio va posto in opera a gradi, man mano che si procede nello scavo, facilitando l’affossamento della benna dello scavatore sui pannelli in modo alternativo.

Cosa influenza la scelta del tipo di blindaggio?

Pressione del terreno

La pressione del terreno aumenta con la profondità di scavo. Fattori importanti sono inoltre: tipo di terreno, presenza d’acqua, carichi dovuti al traffico o dati da edifici circostanti. Il diametro del tubo determina la larghezza di scavo e quindi il numero e il tipo di sbadacchi. La lunghezza dei tubi determina la lunghezza dei pannelli.

Luce libera sul fondo scavo

Il diametro dei tubi determina la larghezza di scavo e la posizione dello sbadacchio inferiore. Al riguardo va considerato anche il letto di appoggio e alcuni cm di gioco. Più basso si posiziona lo sbadacchio inferiore e meglio lavora il blindaggio, in questo modo si possono ridurre i valori statici di riferimento. Per impieghi dove la luce libera sul fondo scavo supera il valore indicato dal  blindaggio, allora va consultato il nostro Ufficio Tecnico. Nel sistema di blindaggio con rotaie di guida e slittoni di scorrimento la luce libera si può variare a piacere, tenendo presente che il massimo valore dipende dal fondo scavo, dalla lunghezza dei pannelli e dalla larghezza dello scavo.

Larghezza di scavo

La larghezza di scavo deve tenere conto non solo del diametro del tubo, ma anche degli spazi laterali necessari per il reinterro e la successiva compattazione. La larghezza utile di scavo è data dalla lunghezza dei distanziali regolabili e da quella degli eventuali allargatori.

Lunghezza dei pannelli

La lunghezza dei pannelli è determinata dalla lunghezza dei tubi, che devono essere posati nello scavo in modo orizzontale, passando fra i distanziali che si trovano alla loro estremità. La luce massima di passaggio è riportata sui dati tecnici dei vari di tipi di blindaggio. Notare che la pressione ammessa diminuisce con il quadrato delle lunghezze dei pannelli: in questo modo i
pannelli più corti possono resistere a pressioni del terreno ben maggiori di quelle che si hanno alle profondità di impiego. Le più grandi sollecitazioni si verificano al centro dei pannelli e se quelli indicati non reggessero tali pressioni, allora si devono scegliere pannelli più corti oppure più spessi.

blindaggio scavi utilizzo
blindaggio scavi utilizzo

Profondità di scavo e scelta del sistema di blindaggio

Blindaggio con box premontati oppure con moduli dotati di guide. Qualsiasi sistema di blindaggio scegliete, questa scelta dipende soprattutto dalla profondità di scavo. Noi consigliamo di fissare un valore di riferimento di 4,0 m per la scelta del blindaggio.
In teoria questi box si possono si possono unificare fino a 6 m di profondità, con l’uso di uno o due sopralzi.

Tuttavia c’è il rischio che questi box premontati non scendano bene a fondo nello scavo, causando così un’enorme sforzo per il loro recupero dal fondo scavo. C’è il pericolo di non poterli più estrarre dal terreno se non con l’uso di potenti autogru.

Nel caso di moduli di blindaggio con rotaie di guide e slittoni di scorrimento si ha una forza d’estrazione che agisce sempre parallelamente, sia su un lato che sull’altro lato, come si vede dal grafico qui a fianco. La forza di estrazione si riduce solo al lato che viene tirato su.

Blindaggio fino a 4.0 m di profondità

Blindaggio fino a 4.0 m di profondità

Blindaggio oltre 4.0 m di profondità

Blindaggio oltre 4.0 m di profondità
Share